venerdì 17 luglio 2015

E le stelle stanno a guardare: .....per punire occorre sapere

Una serata veramente interessante in un posto incantevole nel silenzio della campagna circostante dalla quale a una certo ora , ci hanno cacciato via.
Una compagnia e un gruppo di persone stimolanti e partecipanti disposte al confronto che è seguito dopo la presentazione del workshop a tema ‘La dominazione nel Bdsm: per punire occorre sapere’.

Un concetto dal quale sono scaturiti diversi altri elementi, non tutti affrontati. Si è iniziato con la ‘dissonanza cognitiva’intendendo con ciò i preconcetti sociali verso la pratica Bdsm dai cosidetti ‘vanilla’, partendo dal presupposto che la causa potrebbe essere il tipo di educazione religiosa, cattolica nel nostro paese, e ne sono stati inseriti altri. Ne è scaturito un bel dibattito.
A seguire ‘ il capire’, ‘la comprensione dell’altro’ e ‘gli obiettivi’. Ringrazio Master Mauro per la sua presentazione.

Riguardo alla ‘Psichiatria’ e la ‘Sicurezza’, Lara ha esposto le sue conoscenze derivanti dai suoi studi universitari per quanto riguarda la psichiatria ; per la sicurezza, conoscenze derivanti dalla pratica della sua attività lavorativa integrando conoscenze del diritto frutto , anche in questo caso, dei suoi studi universitari.
Non si è potuto ampliare troppo l’argomento veramente molto vasto ma i concetti basilari sono stati affrontati e presentati.

Si è proseguito con le interviste che pubblicherò a parte e il dibattito è diventato ancora più interessante con spunti che hanno attivato dinamiche particolari. Ci sono stati parecchi interventi che hanno stimolato il confronto arricchito dalla presenza di Miss Sabrina Sadica con il suo schiavo, ambedue con molta esperienza al riguardo che ringrazio.

Mi piace pubblicare il testo

“HIKETEIA. E’ una antica pratica, d’origine greca, in uso presso la stirpe delle Amazzoni , attraverso la quale un supplice richiede protezione ad una persona. Il rituale è minuzioso: ci si inginocchia dinanzi al protettore prescelto, gli si abbraccia le gambe e si pronuncia la formula prescritta. Il guardiano non è tenuto ad accettare immediatamente la richiesta del supplicante; eppure, una volta che lo si è preso sotto la propria ala protettiva, si è obbligati a sostentarlo e a proteggerlo. Il supplice, dal canto suo, è tenuto all’ubbidienza e al rispetto incondizionato. Il vincolo che si instaura è sacro: non può essere rotto, pena le punizioni.”

…trovando che rappresenti egregiamente il significato della sottomissione verso il dominante.

Ringrazio tutte le persone che hanno partecipato, nessuno escluso. Non finite mai di stupirmi con la vostra presenza e partecipazione attiva rendendo ‘magico’ il momento. Veramente un workshop da ripetere per gli interessanti spunti da approfondire che ha attivato.

Pubblicato in data 17/7/2015 da Lara Bianchi-copyright tutti i diritti riservati


giovedì 16 luglio 2015

Le corde dell'anima. Un viaggio con un'unica destinazione: l'appartenenza- Genova Bdsm Munch


Venerdì 31 luglio dalle ore 20.00 alle ore 1.00

Dal 31 luglio alle 20.00 al 1 agosto alle 1.00

Ristorante pesca alla trota- Salita dei Mulini 4-Sant'Olcese-Genova

GENOVA BDSM MUNCH

Le corde dell'anima. Un viaggio con un'unica destinazione: l'appartenenza

Workshop interattivo con dimostrazione di shibari-

Rigger Master Mauro





"Nel 1950 circa i nemici di un tempo, i giapponesi e gli americani, sono impegnati in una brutta cosa che si chiama guerra, insieme questa volta (giocoforza per i giapponesi, ovviamente) contro la Corea del Nord. In questo periodo e in modo ufficiale inizia il passaggio di stili, nodi e concetti tra occidente e oriente, tra gusto giapponese e stile occidentale, tra John Willie e Takashi Tsujimura che si copiano e si ispirano uno con l’altro fino alla pubblicazione dei lavori di John Willie sul Kitan Club. Colpo di scena!! Sì è così: il magazine sacro del legare giapponese ospita i lavori di un “occidentale” ben poco “giappo” come John Willie e la sua Gwendoline, fin dal 1952.

Ktan Club - 1954
Takate Kote Gote - Kitan Club 1954

Eppure, nonostante questo travaso continuo tra oriente e occidente abbia iniziato a realizzarsi già prima del 1952, nonostante ci siano immagini che provano e comprovano cosa i giapponesi hanno copiato dagli occidentali e cosa gli occidentali hanno copiato dai giapponesi, ancora oggi la mania (a dire il vero tutta occidentale) di distinguere e sottolineare differenze e origini, forse giusto per darsi un tono esotico di orientale saggezza, ha creato una distinzione un po’ artificiosa e forzata tra “legare all’occidentale” - western bondage – e “legare alla giapponese” – shibari/kinbaku.

Ma cosa si fa a una persona dopo averla legata? . La spiegazione del “cosa ci fai con una donna dopo averla legata” qui da noi – anche quando si riesce a cancellare la separazione pretestuosa tra occidente ed oriente – è ancora complicata dal fatto che tutto deve essere o nero o bianco e se una cosa è nero e bianco insieme non va bene perché poi ci mancano gli argomenti per litigare. In virtù e in grazia del fatto che a noi piace tanto litigare, soprattutto in Italia, ci si ritrova alla fine a contare almeno tre diverse “filosofie” connesse all’arte del legare, che la vogliate chiamare bondage occidentale o kinbaku/shibari o con altro nome di vostra fantasia.Blue Deep-Boudoir di Gabbia"

Vi aspettiamo per scoprirlo insieme al

Ristorante pesca alla trota- Salita dei Mulini 4-Sant’Olcese- Genova
http://www.ristorantepescaallatrota.it/dove-siamo

Uscita Genova-Bolzaneto autostrada A7 Genova/Milano- Si gira a destra(non fare il ponte che si trova a sinistra). Si seguono le indicazioni per Manesseno (non fare il ponte che si trova a sinistra). Si attraversa tutto il paese . Dopo un capannone si gira da un piccolo ponte a destra, via Isola e si inizia a salire. Via Bachelet nella curva a destra si trova il ristorante con posteggio.




CENA

LOCALE: Ristorante pesca alla trota

INDIRIZZO: Salita dei Mulini 4-Sant’Olcese Genova- Uscita casello autostradale A 7 Ge/Bolzaneto-

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xtp1/v/t1.0-9/11206974_400527356815116_279784134570065320_n.jpg?oh=7f88c8e49ebabf9db09b1b514934e957&oe=565019FE


COSTO: 22 euro per la cena-

-Antipasti: salumi assortiti, focaccine alle erbette, insalata russa
-Ravioli di carne al ragù
-Trofiette al pesto
-dolce
-caffè
-acqua gasata e liscia
-vino



PRENOTAZIONE

Per prenotare non basta cliccare su PARTECIPERO’ : inviate una mail a
bdsmcreuzadumale@libero.it
con il vostro nick e numero di cellulare

La filosofia nel boudoir-Bdsm creuza du male