lunedì 25 aprile 2016

Non sono mai stata una buona schiava....

Conoscerai un grande dolore e nel dolore sarai felice. Eccoti il mio insegnamento: nel dolore cerca la felicità.

- Fëdor Dostoevskij -



Chi ha subito un danno è pericoloso. Sa di poter sopravvivere"

(Il Danno - Josephine Hart)



Non sono mai stata una buona schiava, non almeno nel vero senso della parola.
Non ho mai usato termine come'il mio luminescente Padrone ', 'il sole della mia vita'.
A volte in sessione me ne approfittavo anche per non farmi fare troppo male.
Mi donavo però e le persone che hanno assistito si complimentavano con lui compiacendosi quando davo il massimo di me stessa.
Mi donavo senza remore non negandomi.
Chiaro che non tutti i giorni sono uguali.
Il fatto di essere stati marito e moglie influiva sulla relazione Dom/sub .
A volte rimaneva la rabbia di una discussione avuta nelle ore precedenti, di un contrasto più forte degli altri.. Altre volte io ero come bloccata.
Il mio corpo e la mia mente però aveva bisogno di quello.
Aveva bisogno di attenzione alla disperata ricerca di essere amata, di essere considerata,di una carezza fosse anche la carezza della frusta.
E lui mi incolpava ma davanti alle altre persone era perfetto.
Io no perchè una schiava non ha sentimenti.
Una schiava non ha nulla neanche più una vita...
©Lara Bianchi-Pubblicato in data 25 Aprile 2016- Tutti i diritti riservati




La filosofia nel boudoir-Bdsm creuza du male